pulizia casa con prodotti naturali
Riccardo Zefelippo

Riccardo Zefelippo

Pulire casa con 6 prodotti naturali: semplice, economico ed efficace

16 Condivisioni

Se ti dicessi che si può pulire casa con prodotti che puoi fare da te, che sono naturali, molto economici, super efficaci e che non danneggiano né te che li usi, né l’ambiente…vorresti sapere come fare?

In questo articolo stai per scoprire come pulire casa con prodotti naturali, con 6 semplici ingredienti.

Leggilo tutto per poter imparare fin da subito a rendere le tue pulizie indipendenti da quei costosi e dannosi prodotti che trovi sugli scaffali dei supermercati.

Ready? Andiamo!

Perché pulire casa con prodotti naturali? Le mie 3 buone ragioni

Potresti chiederti, “perché mai dovrei eliminare i soliti prodotti, tanto comodi ed efficaci per le pulizie di casa?”, giusta obiezione.

Io ti do le mie 3 motivazioni per le quali dovresti farlo al più presto!

1 – Molti prodotti di questo genere sono testati sugli animali. Gli fanno patire inutili sofferenze per provare cose che su di noi hanno un effetto diverso e quindi non sono probanti.

La questione etica non ti interessa o non ti basta? Passo allora alla seconda ragione.

la plastica uccide il mare2 – Quei prodotti sono pieni di sostanze che hanno un enorme impatto ambientale.

Dopo essere usciti dallo scarico delle nostre case, vanno ad inquinare le falde acquifere, i terreni, i corsi d’acqua, fino al mare.

Compresa la bella spiaggetta dove l’estate sguazziamo e ci rinfreschiamo, magari insieme ai nostri figli.

E altro effetto collaterale dei prodotti che troviamo sugli scaffali, è che si vanno ad accumulare una marea di rifiuti, di plastica e di imballaggi che potremmo evitare per il beneficio di tutti.

Neanche la questione ambientale è abbastanza? La terza ragione ti interesserà per forza!

3 – Quelle sostanze, fanno male anche a te che le usi, che le respiri, che ci entri in contatto.

Ora dev’essere abbastanza per forza…e visto che ormai dovrei avere la tua attenzione, posso iniziare a raccontarti un po’ delle alternative ecologiche 🙂

Mi sono voluto concentrare più che altro sulle soluzioni fai da te con ingredienti facilmente reperibili e di semplice realizzazione, non c’è bisogno che diventi un alchimista o un piccolo chimico!

Un incentivo in più è che sono soluzioni super economiche, versatili e molto efficaci.

Prima di iniziare e vederle da vicino, una ad una, ti chiedo di cliccare qui sotto per aiutarmi a condividere queste informazioni e metterle a disposizione di più persone possibile.

16 Condivisioni

Grazie infinite! Andiamo avanti col primo ingrediente per le tue pulizie naturali…

1 – Aceto

Acqua e aceto in diverse concentrazioni vanno bene praticamente per tutto e su ogni tipo di superficie.

Quello che qui potrebbe darti noia è l’odore.

In questo caso subentra l’aceto di mele, che ha un odore più gradevole.

Oppure puoi aggiungere qualche goccia di olio essenziale alla soluzione, per ottenere subito l’aroma che più gradisci.

In cucina, l’aceto puoi impiegarlo per lucidare e sgrassare il forno, i fornelli, le pentole, il piano di lavoro.

Per il bagno, l’aceto è utile in quanto è un antimuffa e combatte i germi.

Una soluzione con delle gocce di olio essenziale al tea tree oil e aceto risulta molto potente.

L’aceto è inoltre un gran detergente, soprattutto grazie all’acido acetico.

2 – Acido citrico

Ha 2 grandi vantaggi:

1 – è inodore

2 – facendone uso, non produci scarti di plastica perché viene venduto in polvere in una scatola di cartone e poi te lo diluisci a casa.

limone e acido citrico per le pulizieÈ un componente che si trova negli agrumi. Puoi trovarlo in farmacia o nei negozi di prodotti bio.

Igienizza, è ammorbidente, combatte il calcare, le incrostazioni ed è antibatterico.

Va usato in concentrazione del 15 o del 20%. A seconda della concentrazioni i suoi usi sono molteplici.

È bene diluirlo prima di applicarlo ai vestiti.

Va bene anche per igienizzare il water.

Non va bene per legno, marmo e pietra, li rovinerebbe.

3 – Bicarbonato

bicarbonato: deodorante e per pulire casaIl bicarbonato è un altro forte alleato del pulito ecologico ed è anche super economico.

Assorbe gli odori, per questo è un ottimo deodorante (sia per piedi e ascelle, sia lasciando la scatola aperta nel luogo dove serve assorbire odori, sia ad esempio sulle lettiere dei gatti, sparso).

Non consente la formazione di funghi.

È abrasivo, ma delicato.

Ci si possono pulire tantissime superfici e anche i piatti (mischiato con pari quantità di sale).

Per la cucina, puoi usarlo direttamente oppure mischiato al limone per lo sporco più duro.

Ovviamente più la soluzione è concentrata, più sarà igienizzante.

Puoi mettere al massimo 96 grammi in un litro d’acqua, dopodiché non si scioglie, a meno che non aumenti ancora l’acqua o la sua temperatura.

Tieni a mente che l’acqua non deve essere troppo calda, in quanto il bicarbonato dai 60° C si scompone.

Può essere anche usato come:

1 – dentifricio e collutorio (te ne ho già parlato in questo articolo sull’igiene dentale);

2 – scrub, giova alla pelle, elimina le cellule morte, depura (puoi usarlo ad esempio per eliminare i punti neri);

3 – già accennato prima, puoi usarlo come deodorante per piedi e ascelle, diluito in acqua o messo direttamente a secco (io lo uso diluito in acqua e con l’aggiunta di qualche goccia di olio essenziale per profumare un po’, funziona benissimo e costa mooolto meno di un “normale” deodorante).

4 – Percarbonato

Il percarbonato è il risultato ottenuto da una reazione tra carbonato di sodio e acqua ossigenata.

I suoi vantaggi nella pulizia sono che pulisce a fondo, igienizza e non dà problemi sulla pelle (al contrario dei detersivi chimici che residuano nei vestiti).

I suoi usi:

1 – per lavare i piatti a mano e in lavastoviglie;

2 – lasciato agire, smacchia anche, già a 30° C;

3 – è utile per pulire la lavastoviglie;

4 – non solo per piatti e vestiti, va bene anche per le superfici, un po’ sciolto in acqua.

Qualche altro consiglio sull’uso del percarbonato:

– aggiungi anche qui qualche goccia di olio essenziale, se vuoi dare un aroma in particolare;

– controlla la percentuale di concentrazione quando lo compri e in base a quella, usalo in dosi più o meno grandi;

– se usi dei saponi già fatti, sappi che in alcuni c’è già, quindi se vuoi aggiungerlo, prima controlla;

– è consigliato sui tessuti forti, ma non va bene su quelli delicati.

5 – Limone

Fa bene anche a pelle e capelli ed è antibatterico.

Puoi aggiungerlo alle varie soluzioni, per renderle più potenti, o anche qualche goccia allo shampoo, per il beneficio di cute e capelli.

È utile anche ad esempio contro la forfora.

Aggiungine qualche goccia nello shampoo oppure passati qualche goccia tra i capelli dopo averli lavati, lascialo agire un po’ e poi risciacqua.

Sentirai come i tuoi capelli e la tua cute ne gioveranno!

6 – Sapone di Marsiglia

sapone di MarsigliaIl vero sapone di Marsiglia è fatto solo di soda, acqua e olio d’oliva, quindi tra le soluzioni già pronte, è accettabile, anche se personalmente preferisco che l’olio d’oliva venga usato per condire una bella insalata 🙂

Puoi fartelo anche a casa, ma se volessi comprarlo controlla sempre l’etichetta (ti ho anche parlato dell’importanza di leggere sempre le etichette degli alimenti), in quanto ormai molti saponi pieni di sostanze chimiche vengono venduti come sapone di Marsiglia.

10 importantissime dritte per la pulizia di casa in modo naturale

Ecco delle linee guida generali e consigli trovati su vari siti e libri che trattano l’argomento:

1 – Evita di mischiare aceto e bicarbonato perché si neutralizzano tra loro;

2 – gli oli essenzali sono super concentrati e basta aggiungerne quindi poche gocce alle soluzioni. A seconda del tipo, hanno un loro impiego più adeguato (ad esempio il tea tree oil o il limone per disinfettare);

3 – lavatrice, lavastoviglie, piatti a mano, pavimenti, sanitari e vetri, sono i prodotti che essenzialmente ti servono.

Tutti quei miliardi di prodotti “specifici” che fanno adesso, sono solo modi per indurti a comprare di più e confonderti, facendoti credere che ce ne sia veramente bisogno.

Non è così, sono dannosi e superflui (oltre che spesso molto costosi);

4 – usa dei panni in microfibra strutturati per raccogliere e intrappolare lo sporco;

5 – ricorda che l’acqua calda potenzia l’effetto;

6 – ogni soluzione ha bisogno di qualche minuto per agire, sciogliere lo sporco e igienizzare, non avere troppa fretta :-);

7 – usa sempre i guanti, in quanto la pelle assorbe parte di quello con cui entra in contatto;

8 – l’acqua ossigenata è un altro disinfettante versatile e non dannoso. Più è alta la sua concentrazione e meno batteri potranno resistere. Fai solo attenzione a marmo e metalli, se la sua concentrazione è molto alta;

9 – anche vapore e acqua bollente uccidono i batteri, nonostante tendiamo un po’ tutti a sottovalutarli;

10 – alterna vari metodi di pulizia, per evitare che si formino dei batteri resistenti. Ad esempio una volta pulisci il bagno con l’aceto, la volta dopo col bicarbonato e la volta dopo ancora col vapore. Sfido qualsiasi batterio a sopravvivere 🙂

Esistono anche aziende “green”

Per completezza delle informazioni, va detto che in commercio si trovano anche prodotti biologici, che rispettano in tutto e per tutto l’ambiente.

Poi ci sono i prodotti ecolabel certificati, che hanno un basso impatto ambientale.

La loro pecca è che se ne certifica la fine del loro percorso e cioè l’impatto finale sull’ambiente.

Solo che in origine, possono anche essere ottenuti col petrolio, con la chimica, con sostanze sintetiche ecc.

Aziende valide si trovano, come officina naturae, che ha prodotti biologici, che non danneggiano l’ambiente, con confezioni il più possibile biodegradabili e sostiene il commercio equo e solidale.

Altri 4 problemi legati alla pulizia con prodotti tradizionali

rifiuti plastica1 – la questione rifiuti e imballaggi per i prodotti comprati comunemente al supermercato passa troppo spesso sotto traccia.

Enormi confezioni e involucri inutili che buttiamo appena arrivati a casa.

Generano tonnellate di rifiuti che restano nell’ambiente per anni e anni, finiscono in mare, inquinano i terreni e quando invece finiscono allo smaltimento, ancora peggio.

Gli inceneritori inquinano tutta l’aria circostante, nel raggio di decine di km (40/50 circa);

2 – l’alcol rosa, che viene tanto usato per pulire, in realtà è un detergente, ma non disinfetta ed è dannoso per le acque;

3 – ci è stata inculcata l’associazione automatica tra il pulito e il profumo, molto del marketing di questi prodotti si basa sugli odori. Solo che questi odori ormai, corrispondono sempre a qualcosa di sintetico, chimico, dannoso e inquinante.

Il pulito dovremmo riportarlo, come concetto, ad un qualcosa di assolutamente neutro. Se ormai non vuoi però più rinunciare a forti profumi per casa, con gli oli essenziali puoi comunque profumare ciò che pulisci, in modo ecologico e più naturale;

4 – l’ammoniaca, l’ammorbidente e la candeggina, causano danni sia a noi, che all’ambiente. Evitali del tutto!

Fonti e articoli da leggere: 6 amici della pulizia domestica ecologica

1 –Biodetersivi: qui trovi tutto, dalla A alla Z, su come fare detersivi che funzionano, che costano poco e che rispettino l’ambiente.

Il loro progetto è andato così in profondità, da sfociare in un libro, la “Guida ai detersivi bioallegri“.

L’ho regalato a mia madre e, nonostante la pigrizia faccia un po’ parte del suo carattere, questo libro l’ha stimolata a cambiare il modo di fare le pulizie, che ora è molto più naturale e meno inquinante!

2 – Cliccando qui, trovi una serie di ricette fai da te per ogni necessità. Su Tutto Green, trovi inoltre tantissime altre indicazioni sul vivere “green”, quindi può tornarti utile anche per altre situazioni;

3 – Su Idee Green, trovi contenuti utili al risparmio energetico e al vivere in modo sostenibile in generale. In questo articolo specifico trovi ricette utili per vari impieghi, con 3 soli ingredienti: aceto, bicarbonato e limone;

4 – Green me è un sito che cito abbastanza spesso. In questo articolo, forniscono le indicazioni per ottenere in modo semplice e con pochi ingredienti, 8 prodotti per pulire tutta la casa, dai vetri, al forno, all’antimuffa;

5 – Verdevero: su questo sito puoi acquistare prodotti ecologici e di grande efficacia;

6 – Officina naturae: su questo sito trovi una gran varietà di prodotti naturali e biologici, come già ti ho accennato nel corso dell’articolo.

Conclusioni

Se anche tu, come me qualche tempo fa e come molti altri quando si avvicinano a questa tematica, credi che le soluzioni naturali e fai da te non siano abbastanza efficaci, mi sento di tranquillizzarti subito.

Gli effetti sono stati provati e potrai vederli con i tuoi occhi.

È il bombardamento pubblicitario, è l’insieme di profumi che ti attraggono quando passi davanti agli scaffali, è la disinformazione forzata, che ci hanno messo in testa che quelli sono gli unici metodi efficaci per avere ambienti puliti.

Ma per le varie ragioni spiegate in questo articolo, vale la pena di fare un piccolo sforzo e cambiare queste abitudini.

Quello che potresti fare, che per me (e non solo) funziona è: ogni qualvolta vorrai inserire una nuova abitudine nella tua vita, inizia a piccoli passi, con piccole azioni che non richiedano di vincere una grande resistenza.

Mettiamo che ora che hai letto questo articolo decidi che ti ho convinto e da domani vuoi provare.

Domattina ti svegli, butti tutto quello che hai usato fin’ora, inizi a prepararti tutte le soluzioni che ti servono, ecc ecc.

Sai in questo caso come finirai?

Perderai la pazienza e la fantasia ancora prima di iniziare ad usare i nuovi metodi e ti sentirai in confusione.

Qui l’obiettivo è arrivare a pulire casa con prodotti naturali ed ecologici.

Allora inizia sostituendo uno spruzzino per pulire il tavolo dove mangi.

Poi prova a fare una sola lavatrice con una soluzione fatta da te e vedi come va.

Poi fai lo stesso con la lavastoviglie.

E man mano che i vecchi saponi, spruzzini e detersivi finiscono, ti prepari di volta in volta il loro nuovo sostituto naturale.

Senza neanche rendertene conto, dopo qualche tempo ti ritroverai ad usare solo soluzioni naturali.

Una chance non si nega a nessuno e qui i benefici che ne puoi trarre, sono tanti e importanti.

Allora inizia questo tuo nuovo percorso di pulizia naturale e fammi sapere come va, possiamo scambiarci pareri, esperienze e consigli 🙂

Un abbraccio e a presto sul blog,

Riccardo.

P.S. Per far si che sempre più persone si possano convincere che pulire casa con prodotti naturali, senza compromettere l’ambiente, la propria salute e il proprio portafogli, aiutami a diffondere questo articolo, clicca su uno dei bottoni che trovi in fondo alla pagina!

Ti ringrazio di cuore!

16 Condivisioni
Condividi l'articolo con qualcuno che conosci
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print

Aspetta...

Ho 2 regali per te:
il PDF e lo schema stampabile che ti aiutano a digerire sempre al meglio

Inserisci Nome ed Email qui sotto per ricevere i regali e iniziare a risolvere tutti i tuoi problemi digestivi

Scoprire le combinazioni alimentari e applicarle ha cambiato la mia digestione, la mia vita e...può fare lo stesso con te!

Ho preparato un PDF introduttivo e uno schema stampabile che le riassume in modo semplice e chiaro

Lascia i tuoi dati qui sotto per riceverlo gratuitamente